LEZIONI E FORMAZIONE DAI DOCENTI PER I DOCENTI

Scopri WeTurtle, la community di educatori dove trovare e condividere risorse innovative

home - progetti - ROBOTICA EDUCATIVA E FISICA - Dimostriamo il secondo principio della dinamica

ROBOTICA EDUCATIVA E FISICA - Dimostriamo il secondo principio della dinamica

Il progetto proposto costituisce un esempio di attività interdisciplinare strutturata laboratorialmente che prevede l’utilizzo dei mattoncini LEGO® WEDO  come strumenti per la creazione di un robot (gamba meccanica). Gli alunni, organizzati in gruppi e con ruoli specifici, sono...

Anna Caso   by Anna Caso
Robotica
CATEGORIA
Robotica
Lego® Wedo 1

Introduzione

Il progetto proposto costituisce un esempio di attività interdisciplinare strutturata laboratorialmente che prevede l’utilizzo dei mattoncini LEGO® WEDO  come strumenti per la creazione di un robot (gamba meccanica). Gli alunni, organizzati in gruppi e con ruoli specifici, sono coinvolti nella costruzione di una“gamba meccanica” che  sarà programmata  per   effettuare un esperimento  volto alla dimostrazione  del secondo principio della dinamica. Fase importante del progetto sarà la raccolta dei dati e la realizzazione di grafici per la dimostrazione dell’esperimento stesso.

Il progetto è stato effettuato dagli alunni di una classe quarta della scuola primaria ed ha avuto una durata totale di 6 incontri da 2 ore ciascuna.

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?

Obiettivi e Competenze Obiettivi e Competenze

Ingegneria

  • Costruire e testare un prototipo di “gamba meccanica”
  • Incrementare il prototipo aggiungendo pezzi e sensori
Tecnologia
  • Programmare un prototipo di “gamba meccanica” utilizzando la programmazione visuale a blocchi per dimostrare e verificare il secondo principio della dinamica.
  • Realizzare un manufatto centimetrato per misurare le distanze
Scienze/Fisica
  • Scoprire e verificare che variando la forza (attraverso la variabile inserita dagli alunni nel programma), con l’aumentare della forza impressa al corpo, aumenta anche la distanza percorsa dal corpo stesso
  • Scoprire e verificare che un corpo di massa maggiore ha anche un’inerzia maggiore e che, se su due corpi di massa diversa agisce la stessa forza, in base alla relazione sopra indicata, il corpo di massa maggiore subisce un’accelerazione minore, cioè rallenta la sua velocità e percorre una distanza minore
Matematica
  • Costruire tabelle e grafici per l'analisi dei dati
  • Stimare, misurare e registrare i dati
  • Analizzare e interpretare dati e grafici
Extra-disciplinari 
  • Sviluppare abilità di problem solving
  • Accrescere la motivazione all’apprendimento disciplinare
  • Sviluppare abilità nell' organizzazione autonoma del lavoro di gruppo
  • Interagire in modo collaborativo in una discussione dando risposte e fornendo spiegazioni all'interno del proprio team
  • Stimolare le potenzialità creative ed espressive attraverso l'integrazione di strumentazione didattica innovativa
  • Sviluppare abilità prassiche e costruttive
  • Stimolare l’interesse verso il Coding, la Robotica e altre tecnologie
  • Potenziare l'organizzazione e l'autonoma nel lavoro di gruppo, nel rispetto dei ruoli e dei tempi
  • Stimolare la gestione e risoluzione dei conflitti
  • Sviluppare una comunicazione efficace
  • Sviluppare abilità di pensiero computazionale

Strumenti Strumenti

  • Kit  LEGO® Wedo
  • 1 tablet/Ipad per gruppo
  • 1 computer per gruppo
  • matite, pennarelli, forbici, scotch, carta millimetrata, righelli e squadre per il disegno tecnico, carta di alluminio, palline di gomma di peso diverso
  • applicazioni per la creazione di tabelle e grafici
  • software LEGO® Wedo

Metodologia didattica Metodologia didattica

● Cooperative Learning
Project-based learning
Metodo "4C" (proposto da LEGO® Education)

Ancora non sei iscritto? Diventa una tartaruga digitale con centinaia di docenti da tutta Italia.

ISCRIVITI SUBITO!

Linee guida delle attività Linee guida delle attività

Fase 1: costruzione della gamba meccanica

Gli alunni sono divisi in gruppi di 4 o 5 alunni. Ogni gruppo, seguendo le istruzioni di montaggio scaricate sull’Ipad, costruirà il proprio prototipo di "gamba meccanica" che sarà programmato per colpire prima una pallina, variando di volta in volta la forza impressa (potenza motore), poi due palline, di massa/peso differente.

Le misure delle distanze percorse saranno registrate in tabelle appositamente costruite dagli alunni che, analizzando i dati raccolti, potranno verificare l'esattezza del secondo principio della dinamica.

Il secondo principio della dinamica, afferma che una forza agente su un corpo, o una forza risultante da un insieme di forze agenti su un corpo, imprime su di esso un’accelerazione nella stessa direzione e nello stesso verso della forza applicata; si esprime mediante la formula che viene anche chiamata legge fondamentale della dinamica. Il modulo dell’accelerazione è   proporzionale a quello della forza e inversamente proporzionale alla massa del corpo.

F = m·a

Dove  la forza applicata al corpo di massa m, ed a  l’accelerazione prodotta.

Un corpo di massa maggiore ha anche un’inerzia maggiore. Infatti se su due corpi di massa diversa agisce la stessa forza, in base alla relazione sopra indicata, il corpo di massa maggiore subisce un’accelerazione minore, cioè cambia più lentamente la sua velocità. Ciò significa che il corpo di massa maggiore resiste di più alla variazione del suo stato di quiete o di moto e, siccome l’inerzia è  la proprietà di resistere ai cambiamenti dello stato di quiete o di moto, esso ha una maggiore inerzia.
L'attività consta di varie fasi la cui durata media è di due ore.

Fase 1: costruzione della gamba meccanica
Costruzione della "gamba meccanica" seguendo le istruzioni date.

Fase 2: programmazione della gamba meccanica

Programmazione della gamba meccanica attraverso il software Lego che consente la programmazione visuale a blocchi.
In questa fase, gli alunni scrivono una semplice linea di codice per "testare" la gamba, per controllare, cioè, se il montaggio è avvenuto correttamente e se la gamba si muove nella direzione giusta.

Fase 3:costruzione di due palline

Costruzione di due palline: una più leggera, l’altra più pesante.
Costruzione di un “manufatto centimetrato” per misurare le diverse distanze percorse dal corpo (pallina)colpito dalla gamba meccanica.

Fase 4: programmazione della gamba e forza motore

Programmazione della gamba meccanica cambiando la variabile della "forza motore" (nel software si è utilizzato il blocco potenza motore). La programmazione prevede la realizzazione di sequenze di codice in cui, ogni volta che si dà l'avvio alla gamba meccanica, la variabile della forza motore viene aumentata, per cui, ad ogni avvio successivo,  la gamba girerà sempre più forte e la forza impressa al corpo sarà di conseguenza maggiore.

Fase 5: creazione delle tabelle

Creazione di tabelle per la registrazione dei dati e avvio dell'esperimento.

Fase 6: registrazione dei dati

Fase a: si procede inizialmente con una sola pallina. Ad ogni avvio la gamba meccanica colpirà la pallina con un'accelerazione sempre maggiore e la pallina percorrerà una distanza maggiore. I dati vengono registrati in tabella.

Fase b: in questa fase si procede con due palline di massa/peso diverso che saranno colpite dalla gamba programmata con la stessa variabile di forza motore e si osserverà che la pallina di peso maggiore, percorrerà una distanza minore rispetto alla pallina più leggera. Si continuerà allo stesso modo, facendo colpire ambedue le palline dalla gamba aumentando successivamente la variabile della forza motore e si registreranno i dati.

Fase 7: creazione dei grafici

I dati saranno convertiti in grafici e saranno il supporto scientifico alla dimostrazione del secondo principio della dinamica.

Valutazione Valutazione

Riferimenti e links Riferimenti e links

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?



Hai letto la lezione? Che cosa ne pensi? Lascia un commento qui sotto!