LEZIONI E FORMAZIONE DAI DOCENTI PER I DOCENTI

Scopri WeTurtle, la community di educatori dove trovare e condividere risorse innovative

home - progetti - Il dibattito della mongolfiera: Role play debate con Canva

Il dibattito della mongolfiera: Role play debate con Canva

In questa attività gli studenti vengono coinvolti in modo attivo in un lavoro di gruppo mirato alla preparazione e lo svolgimento di un dibattito dove si identificheranno personalmente con grandi personaggi storici. Allo scopo di vincere il dibattito, gli studenti affrontano la ricerca e l’analisi...

Michele Storti   by Michele Storti
Didattica Digitale
CATEGORIA
Didattica Digitale
Canva

Introduzione

In questa attività gli studenti vengono coinvolti in modo attivo in un lavoro di gruppo mirato alla preparazione e lo svolgimento di un dibattito dove si identificheranno personalmente con grandi personaggi storici. Allo scopo di vincere il dibattito, gli studenti affrontano la ricerca e l’analisi critica delle risorse online e sperimentano un software grafico (Canva) per produrre contenuti utili alla competizione, in tal modo esercitandosi nell’uso di strategie comunicative efficaci.

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?

Obiettivi e Competenze Obiettivi e Competenze

  • Promuovere la ricerca, l’analisi e la rielaborazione delle risorse online
  • Esercitare le abilità di public speaking e strategie di comunicazione tramite i media
  • Sviluppare competenze trasversali nel lavoro di gruppo
  • Favorire l’apprendimento delle conoscenze storiche attraverso il coinvolgimento attivo e l’identificazione personale nei personaggi studiati

Strumenti Strumenti

  • Un computer per gruppo
  • LIM o proiettore

Ancora non sei iscritto? Diventa una tartaruga digitale con centinaia di docenti da tutta Italia.

ISCRIVITI SUBITO!

Linee guida delle attività Linee guida delle attività

1. La preparazione del dibattito
L’insegnante presenta una situazione critica agli studenti: “Alcuni passeggeri si trovano riuniti su una mongolfiera che sta perdendo rapidamente altezza e si scontrerà presto sul fianco di una montagna perché porta su di sé troppo peso. Per evitare lo scontro, solo una persona potrà restare sulla mongolfiera mentre gli altri passeggeri dovranno gettarsi fuori. I passeggeri sono tutti grandi personaggi storici. Resterà a bordo solo chi saprà convincere il mondo di essere la persona più importante di tutti. Chi si salverà?”

L’insegnante definisce il periodo e il contesto storico attorno a cui sarà impostato il dibattito nella forma del role play. La scelta dei personaggi da far interpretare può essere fatta dall’insegnante o condivisa con gli studenti.
I personaggi da interpretare, idealmente 4-5, sono assegnati ad alcuni studenti mentre i restanti si dividono in due categorie: alcuni si dividono in numero uguale tra loro e vanno a formare gruppi di sostegno a ciascun personaggio responsabili della fase di ricerca e preparazione del dibattito; altri formano il pubblico con funzione di giuria che decreterà chi vincerà e chi sarà eliminato al termine del dibattito.
Possiamo immaginare, ad esempio, che siano selezionati 5 personaggi della politica che hanno influenzato il Novecento: Che Guevara, Nelson Mandela, Martin Luther King, Gandhi e Papa Giovanni Paolo II.

I gruppi svolgono una ricerca a casa o a scuola (sul modello Flipped Classroom) per raccogliere informazioni sui vari aspetti del personaggio assegnato, ad esempio:

  • la personalità
  • il contesto in cui è vissuto
  • le sue azioni, scoperte e imprese
  • gli insuccessi e gli errori commessi durante la sua carriera.
Maggiore è la padronanza acquisita sul personaggio dagli studenti, maggiore la probabilità che il debater sappia sostenere il confronto con gli altri e risultare convincente.
In alcuni casi può essere necessario guidare la ricerca dei gruppi fornendo una struttura di guida, di cui si presenta un esempio qui sotto:
“Per essere storicamente importante, una persona deve fare alcune o tutte queste cose”:
  • QUANDO? Il personaggio ha cambiato la storia sia a breve che a lungo termine?
  • CHI? Ha avuto un impatto sulla vita di molte persone?
  • DOVE? Ha influenzato gli eventi di un territorio esteso, di uno o di molti Stati?
  • COSA? Ha cambiato in modo rilevante una o molte aree della vita delle persone, per esempio la politica, l’economia, la società, le abitudini, la religione?
Un secondo suggerimento consiste nel chiedere ai gruppi di pensare a cinque ragioni per le quali il personaggio è stato storicamente importante; queste motivazioni saranno gli argomenti fondamentali su cui costruire il discorso nell’intervento.

2. Produzione di un documento digitale
Al lavoro di ricerca segue l’analisi critica e la selezione delle risorse; gli alunni vanno stimolati a scegliere le informazioni secondo i criteri dell’autorevolezza delle fonti e della coerenza con l’obiettivo: persuadere il pubblico. Al termine di questa fase, i gruppi devono utilizzare le risorse per produrre un documento digitale che vada a supporto del personaggio durante il suo discorso. Può trattarsi di un manifesto delle idee se il dibattito si svolge tra filosofi o pensatori, una linea temporale delle imprese o dei successi personali più significativi se è tra politici, o una serie di dati e grafici se a dibattere sono scienziati.

Un software versatile, dalla buona resa grafica e completamente accessibile è Canva (www.canva.com), utilizzato prevalentemente per scopi pubblicitari e di marketing ma interessante anche per fini didattici. Di seguito presentiamo alcune funzionalità utili per gli scopi del dibattito.

Timeline. Le timeline sono formati molto intuitivi e facilmente navigabili con cui rappresentare eventi in ordine cronologico. Possono essere usate per narrare la storia di un oggetto, di un’idea o per rappresentare l’evoluzione di un movimento: nel caso specifico, per descrivere le tappe di una carriera o le imprese compiute dal personaggio che si interpreta. Sono reperibili online alcuni formati di timeline a cui apportare modifiche di testo e grafica. 

Se si decide di creare una timeline, dopo aver effettuato la registrazione cliccando su “Crea un progetto” si può scegliere il formato del documento tra quelli predefiniti in Canva (in particolare il formato “Infografica” si presta a contenere molte informazioni da scorrere) o lo si può decidere cliccando su “Usa dimensioni personalizzate”.
Entrati nell’editor, nella dashboard grigia sulla sinistra visibile nella figura seguente sono particolarmente utili le seguenti categorie:
“Testo”, che contiene un editor per creare titoli e corpi di testo con molte possibilità grafiche
“Linee” dentro la categoria “Elementi” che consente di organizzare lo spazio e disegnare linee temporali
“Caricamenti” che consente di caricare immagini e sfondi per personalizzare il documento.

Tabelle. La categoria “Griglie” in “Elementi” permette invece di strutturare lo spazio del documento in spazi distinti da editare in modo indipendente tra loro. È uno strumento utile per confrontare idee opposte, illustrare i pro e contro, descrivere azioni giuste e sbagliate ecc.

Di seguito è visibile un semplice esempio di “documento promozionale” creato con Canva con cui lo studente che interpreta Nelson Mandela cerca di persuadere il pubblico.

3. Il dibattito
Gli studenti svolgono in sequenza la loro presentazione in un tempo stabilito e seguendo le regole condivise dalla classe (ad esempio, non leggere le presentazioni digitali mentre si parla).
Il tema del dibattito, definito prima della fase di ricerca e creazione del documento, può essere la risposta al tema: “non dovrei essere gettato fuori perché…” o “gli altri dovrebbero essere gettati fuori perché…”.
Al termine dei discorsi, il pubblico pone le domande ai personaggi e in un tempo stabilito i gruppi di supporto lavorano per raccogliere informazioni ed elaborare le risposte. Quindi si apre un’ultima fase di replica alle domande formulate. Infine, il pubblico esprime il suo giudizio votando chi lasciare nella mongolfiera e sarà il vincitore chi ha ricevuto più voti. Ovviamente le regole del dibattito e le modalità di voto possono essere adattate o create con la classe. Nel caso di una classe numerosa, ad esempio, si possono prevedere delle fasi ad eliminazione: i personaggi finalisti affronteranno un secondo dibattito mentre gli studenti dei gruppi eliminati andranno a formare il pubblico o entreranno nei gruppi ancora in gara.

4. Fase conclusiva
L’insegnante conduce una riflessione in classe sui motivi per cui i personaggi sono stati, a vario livello e per diverse ragioni, importanti nella storia. Questa attività permette all’insegnante di valutare l’acquisizione delle conoscenze storiche, così come delle abilità comunicative e del pensiero critico attorno ai temi affrontati.

Risultati attesi Risultati attesi

Al termine dell’attività l’alunno:

  • ha appreso elementi relativi a personaggi storici rilevanti e agli eventi correlati
  • sviluppa interesse nei confronti di eventi e temi storici
  • sa condurre un lavoro di ricerca e selezione critica delle risorse digitali in gruppo
  • ha sviluppato abilità comunicative e sa sostenere delle idee nel dibattito in modo persuasivo
  • ha appreso l'utilizzo del software Canva e le principali strategie di comunicazione attraverso prodotti digitali

Riferimenti e links Riferimenti e links

Pagina da cui è stato ispirato il progetto didattico:
http://www.activehistory.co.uk/updates/debate/balloon-debates/
Sito di Canva:
www.canva.com

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?



Hai letto la lezione? Che cosa ne pensi? Lascia un commento qui sotto!