home - tutorial - TUTORIAL - COSTRUIRE UN VIDEOGIOCO A TEMA LABIRINTO CON SCRATCH 3.0

TUTORIAL - COSTRUIRE UN VIDEOGIOCO A TEMA LABIRINTO CON SCRATCH 3.0

In questo tutorial vedremo come creare un classico dei videogames, il “gioco del labirinto”, con Scratch 3.0.
Nello specifico, tratteremo:
  • Inserimento del labirinto
  • Inserimento del protagonista e dell’antagonista
  • Programmazione...

  by Luca Balestra
Scratch

Introduzione

In questo tutorial vedremo come creare un classico dei videogames, il “gioco del labirinto”, con Scratch 3.
Nello specifico, verranno trattati i seguenti punti:
  • Inserimento del labirinto
  • Inserimento del protagonista e dell’antagonista
  • Programmazione del gioco
  • Possibili estensioni
Tecnologia necessaria:

Inserimento del labirinto

La creazione del gioco inizia con l’inserimento dell’ambientazione, ovvero il labirinto.
Lo stage, la parte in alto a destra dello schermo, si presenta inizialmente con uno sfondo bianco e con la presenza dello sprite Gatto (figura 1).
Per prima cosa puoi cancellare il personaggio Gatto cliccando con il tasto destro del mouse sullo sprite all’interno della finestra dedicata alle info sugli sprite, nell’area posta sotto lo stage, e scegliendo l’opzione cancella (figura 2).
Per continuare devi innanzitutto scaricare l’immagine del labirinto che farà da sfondo al gioco (cercando in Google Immagini le parole chiave "labirinto Scratch" troverai tanti esempi, come quello mostrato in figura 3) poi, utilizzando l’editor sfondi, puoi inserire l’immagine appena scaricata al posto dello sfondo bianco.
Seleziona Stage in basso a destra dello schermo (figura 4) e poi clicca su Sfondi in alto a sinistra dello schermo: comparirà la schermata della figura 5.
Utilizzando l’icona in basso a sinistra dello schermo puoi importare un nuovo sfondo come mostrato in figura 6.
Cliccando con il tasto destro del mouse sopra lo sfondo bianco, nella colonna a sinistra dello schermo, puoi cancellarlo scegliendo l’opzione cancella.
Completata questa fase lo stage dovrebbe essere simile a quello mostrato in figura 7: all’interno dello stage è presente il labirinto con le scritte Start (in verde) ed Exit (in rosso).

Inserimento del protagonista e dell’antagonista

La creazione del gioco continua con l’inserimento del primo personaggio interattivo, il protagonista.
Utilizzando l’icona all’interno della finestra degli sprite (figura 8), che si trova nell’area centrale sotto lo stage, puoi scegliere un nuovo sprite: comparirà la schermata nella figura 9, ovvero la libreria degli sprite già presenti all’interno di Scratch, divisi per categoria.
Dopo aver scelto uno sprite (per esempio lo sprite Elf della categoria Fantasia), cliccando con il tasto sinistro del mouse sopra lo sprite e tenendo premuto, puoi spostarlo in un punto qualsiasi all’interno dello stage (per esempio nel punto di start del labirinto), mentre cambiando il valore della dimensione all’interno della finestra degli sprite (figura 10), puoi ingrandirne o ridurne le dimensioni in base al labirinto.
Con la stessa modalità potrai inserire e preparare anche il secondo personaggio interattivo, l’antagonista (in questo caso è stato scelto lo sprite Dragon della categoria Fantasia).
Completata questa fase lo stage dovrebbe essere simile a quello mostrato in figura 11: all’interno del labirinto sono presenti il protagonista (Elf) e l’antagonista (Dragon).

Programmazione del gioco

La creazione del gioco si conclude con la sua programmazione.
Prima di utilizzare i blocchi di programmazione di Scratch 3.0, ricordati sempre di selezionare lo sprite desiderato nella finestra degli sprite, come mostrato in figura 12, e poi di cliccare su Codice in alto a sinistra dello schermo: comparirà la schermata della figura 13, ovvero la libreria di blocchi di programmazione già presenti all’interno di Scratch, divisi per categoria.
Inizia con la programmazione del protagonista inserendo i blocchi per la gestione dei suoi movimenti; è necessario associare a specifici tasti della tastiere le azioni che dovranno essere compiute dallo sprite!
Osserva la sequenza in figura 14:
  • utilizzando il blocco “quando si preme il tasto …” della categoria Situazioni, il blocco “cambia x di …” della categoria Aspetto, e il blocco “cambia y di …” della categoria Aspetto, il protagonista si sposterà di una certa distanza nella direzione corrispondente alla freccia premuta.
Continua la programmazione del protagonista inserendo i blocchi per la gestione dei suoi comportamenti. Il personaggio dovrà tornare al punto di partenza (Start) ogni volta che tocca il muro del labirinto (colore blu), dirà "HAI VINTO" se arriva all'uscita (colore rosso della parola Exit) oppure "HAI PERSO" se viene toccato dall'antagonista. 
Una possibile soluzione per la creazione di questi comportamenti è quella in figura 15:
  • utilizzando il blocco “quando si clicca sulla bandierina verde” della categoria Situazioni, e il blocco “vai a x: … e y: …” della categoria Movimento, il protagonista tornerà nel punto di start del labirinto ogni volta che cliccherai sulla bandierina verde posizionata sopra lo stage; utilizzando il blocco “per sempre” della categoria Controllo, il blocco “se … allora” della categoria Controllo, il blocco “sta toccando il colore …” della categoria Sensori, e il blocco “vai a x: … e y: …” della categoria Movimento, il protagonista tornerà nel punto di start del labirinto ogni volta che toccherà i muri blu del labirinto;
  • all'interno del blocco “per sempre” costruiamo anche il controllo relativo al colore blu: utilizzando il blocco “se … allora” (categoria Controllo), il blocco “sta toccando il colore …” della categoria Sensori, il blocco “dire … per … secondi” della categoria Aspetto, e il blocco “ferma tutto” della categoria Controllo, il gioco si fermerà e il protagonista dirà “HAI VINTO” ogni volta che toccherà la scritta rossa di uscita del labirinto;
  • all'interno del blocco “per sempre” costruiamo anche il controllo relativo al colore rosso: utilizzando il il blocco “se … allora” (categoria Controllo), il blocco “sta toccando …” della categoria Sensori, il blocco “dire … per … secondi” della categoria Aspetto, e il blocco “vai a x: … e y: …” della categoria Movimento, il protagonista dirà “HAI PERSO” e tornerà nel punto di start del labirinto ogni volta che toccherà l’antagonista.
Ora passa alla programmazione dell’antagonista inserendo i blocchi per la gestione dei suoi comportamenti.
Osserva la sequenza in figura 16: utilizzando il blocco “quando si clicca sulla bandierina verde” della categoria Situazioni, il blocco “per sempre” della categoria Controllo, il blocco “attendi … secondi” della categoria Controllo, il blocco “vai a x: … y: …” della categoria Movimento, e i blocco “numero a caso tra … e …” della categoria Operatori, l’antagonista inizierà a comparire ogni 3 secondi in una posizione casuale del labirinto ogni volta che cliccherai sulla bandierina verde posizionata sopra lo stage. Se diminuisci il numero di secondi di attesa tra uno spostamento e l'altro il gioco diventerà sempre più difficile!

Possibili estensioni

Di seguito un elenco delle possibili estensioni del gioco che possono essere inserite tramite una programmazione più complessa:
  • Aggiunta del tempo (il gioco termina se il player non raggiunge il suo obbiettivo dopo un certo numero di secondi)
  • Aggiunta delle vite (ogni volta che si tocca il bordo si perde una vita e il gioco finisce quando non ne restano più)
  • Aggiunta di più livelli (terminato il primo livello si procede con i successivi, cambiando labirinto)

Ti è piaciuto il tutorial?

Se vuoi maggiori informazioni o una consulenza o se vuoi far parte della famiglia We Turtle scrivi all'indirizzo email: info@weturtle.org
Per restare sempre aggiornato iscriviti alla piattaforma e segui We Turtle e Talent su Facebook.

Vuoi leggere il tutorial quando vuoi, anche offline?





Hai letto la lezione? Che cosa ne pensi? Lascia un commento qui sotto!