LEZIONI E FORMAZIONE DAI DOCENTI PER I DOCENTI

Scopri WeTurtle, la community di educatori dove trovare e condividere risorse innovative

home - progetti - MACCHINE ANALITICHE FAI-DA-TE

MACCHINE ANALITICHE FAI-DA-TE

Percorso di logica dalle tabelle alle schede perforate Con il termine logica, dal greco λόγος, logos, ovvero "parola", “pensiero”, "ragione" (crf. P. Odifreddi), si intende la capacità di eseguire ragionamenti corretti e di formalizzarli attraverso un...

Alessandra Valdarnini   by Alessandra Valdarnini
Coding
CATEGORIA
Coding
Materiali di recupero

Introduzione

Percorso di logica dalle tabelle alle schede perforate

Con il termine logica, dal greco λόγος, logos, ovvero "parola", “pensiero”, "ragione" (crf. P. Odifreddi), si intende la capacità di eseguire ragionamenti corretti e di formalizzarli attraverso un linguaggio adeguato.
La logica fa parte della nostra vita quotidiana ma nei linguaggi matematici e informatici che ne derivano si esprime senza ambiguità.
Dalla logica moderna sono nati i linguaggi della programmazione informatica: proposizioni, algoritmi e connettivi (operatori booleiani) sono le basi del coding.

NOTA
Charles Babbage viene considerato il padre dei computer moderni: a lui si deve infatti l'invenzione nel 1837 della prima “macchina analitica” che aveva dispositivi di ingresso basati su schede perforate, ma fu Ada Lovelace (Augusta Ada Byron) ad intuirne le reali possibilità e a produrre il primo algoritmo espressamente inteso per essere elaborato da una macchina.
Questo progetto rappresenta anche un piccolo tributo a tutte le donne in STEM.

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?

Obiettivi e Competenze Obiettivi e Competenze

  • Contribuire al raggiungimento degli obiettivi previsti nel curricolo di matematica per la classe ed ai corrispondenti traguardi per lo sviluppo delle competenze.

  • Incoraggiare la pratica laboratoriale nell'insegnamento della matematica.

  • Sviluppare dinamiche relazionali per lavorare in gruppo.

Strumenti Strumenti

  • Quaderno di classe
  • Cartoncino leggero
  • Matite
  • Forbici
  • Pinze perforatrici
  • Stecchino

In allegato scheda di base da stampare su cartoncino

Metodologia didattica Metodologia didattica

Attività laboratoriale

Ancora non sei iscritto? Diventa una tartaruga digitale con centinaia di docenti da tutta Italia.

ISCRIVITI SUBITO!

Linee guida delle attività Linee guida delle attività

Il percorso è il proseguimento di altre attività didattiche in cui sono stati analizzati enunciati individuando connettivi logici. I bambini sanno già costruire e leggere tabelle a doppia entrata e diagrammi ad albero.
E' stata ipotizzata come punto di partenza una situazione informale: un parco con 20 bambini distinguibili tra loro per varie caratteristiche: maschi/femmine, con o senza ombrello, con o senza borsa, con i pantaloni o con la gonna, con o senza gli occhiali.

E' stata poi realizzata una tabella ipotizzando un'uguale ripartizione tra maschi e femmine ed assegnando nomi in ordine alfabetico.
La tabella è stata completata collettivamente cercando di distribuire equamente le varie caratteristiche e evitarando doppioni.
Successivamente la tabella è stata trasformata in un diagramma ad albero.
Entrambe le rappresentazioni (tabella e diagramma) erano comprensibili ma non rendevano immediata l'individuazione di un soggetto particolare ed univoco. Occorreva qualcosa che “semplificasse”.

Siamo passati allora alla realizzazione di schede perforate.
Sui cartoncini appositamente predisposti, sono stati disegnati i bambini del parco in base alle caratteristiche loro assegnate. Seguendo lo schema guida con l'aiuto di una matrice, sono stati praticati i fori. Nel nostro caso il foro rappresenta un SI in quanto blocca lo stecchino. I NO corrispondono invece ad una rimozione dello spazio corrispondente (lo stecchino non blocca).
A questo punto è stato sufficiente inserire lo stecchino nella sezione corrispondente ad una delle caratteristiche. Tutti i soggetti corrispondenti alla richiesta sono stati così bloccati e selezionati.
A causa della semplicità del sistema, non è possibile operare scelte multiple ma solo scelte in sequenza.

Risultati attesi Risultati attesi

  • Sviluppare e/o potenziare negli alunni il pensiero logico e la sua formalizzazione attraverso un linguaggio adeguato.
  • Comprendere che la storia del computer è fatta da passi e scoperte successive e che più persone sono artefici di questo percorso.
  • Portare la pratica laboratoriale nella didattica della matematica.

Riferimenti e links Riferimenti e links

 
Alcuni immagini delle schede perforate:

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?



Hai letto la lezione? Che cosa ne pensi? Lascia un commento qui sotto!