home - blog - Coding: la gestione dell'aula
#coding #pensieroComputazionale #STEM
by Leonori Danila, 20-06-2019

Tempo Lettura articoloTempo di lettura/visione: 2 min

PROVA LA FORMAZIONE! LA PRIMA LEZIONE E' GRATIS


Fai il login e guarda gratuitamente la prima lezione del corso Scratch: coding dallo storytelling alla realtà aumentata - ID SOFIA: 65076

Coding: la gestione dell'aula

Anteprima Articolo Blog Coding: la gestione dell'aula

Una lezione di coding, sia esso unplugged o meno, è entusiasmante per i ragazzi!

Per una perfetta riuscita però è bene seguire alcuni suggerimenti importanti (li trovi riassunti anche nella nostra infografica animata).

In questo articolo ci concentriamo sul coding classico, quindi quello che prevede l'uso del computer.

Vediamo come agire.

I requisiti dell'aula

Prima di iniziare la lezione devi effettuare dei controlli importanti:
  1. 1. Niente cavi in giro: i bambini li conosciamo no? :)
  2. 2. Computer carichi e programmi già installati: quando un bambino, pieno di aspettative, deve aspettare affinché tutto sia risolto, perde la concentrazione, ma soprattutto diventa impaziente. Moltiplichiamo tutto questo per i bambini della nostra classe. Se tutto non è sistemato in precedenza, sarà difficile mantenerli calmi!
  3. 3. Ognuno la sua postazione: questo non significa che ogni bambino deve avere un computer. Si può lavorare anche con piccoli gruppi di 2 bambini. L'importante è fare dei gruppi ben assortiti ed evitare che uno lavori e l'altro guardi.
  4. 4. Occhi a me: ogni bambino deve poter vedere la lavagna multimediale (o le immagini proiettate) per poter seguire bene la lezione. L'insegnante inoltre deve essere visibile e contattabile da tutti.

Coding cosa fare durante

Assicurati che i ragazzi facciano un percorso graduale.
Le difficoltà vanno aggiunte un po' alla volta. La cosa migliore è strutturare il programma in modo da far compiere piccoli errori e piccole riflessioni alla classe. Forse potrebbero servire più lezioni per finire un progetto, soprattutto all'inizio, ma la consapevolezza aiuterà i bambini nell'essere sempre più veloci.

Riflettere sugli errori e riuscire a correggerli, inoltre,  aiuta i bambini a sviluppare il pensiero computazionale e amisurarsi con piccole frustrazioni.

Procedi così:

  1. 1. Fai vedere ai bambini il progetto completo. I tuoi alunni sapranno cosa aspettarsi.
  2. 2. Costruisci il programma step by step, fermandoti ad ogni nuovo blocco per fare un piccolo brainstorning o domande alla classe.
    Esortali sempre ad alzare la mano, perché presi dall'entusiasmo potrebbero parlare tutti insieme.
  3. 3. Pront* a tutto! Scherzi a parte, nelle lezioni di coding gli imprevisti sono all'ordine del giorno. Ti sentirai chiamare da tutti i lati. Per questo devi essere pront* a far fronte a ogni evenienza. Soprattutto se è una delle prime volte, l'entusiasmo farà andare gli alunni in tutte le direzioni... tranne quella che avevi progettato!

Suggerimenti aggiuntivi

Nei Coderdojo c'è un motto: "ask three, then me" (Chiedi a tre, poi a me).
Favorire il confronto tra pari è importante in attività didattiche di coding. I ragazzi hanno un modo tutto loro per spiegarsi le cose che non hanno capito.


Se sei alle prime armi col coding, togliti dalle spalle la responsabilità di "sapere tutto" e spiega ai tuoi alunni che anche gli adulti apprendono (e sbagliano) e che stai facendo un percorso insieme a loro. Diminuirai così le aspettative della classe e lavorerete tutti in serenità.

Inoltre, non demonizzare MAI l'errore è proprio il punto di partenza per l'apprendimento. 

Una possibile cronologia

Moltissimi docenti ci scrivono per porci delle domande, tra queste la più frequente è: ma in questa fascia d'età, cosa posso usare? La risposta è: "dipende" perché sappiamo che i nostri alunni, qualsiasi sia la fascia d'età non sono tutti uguali!
Ti forniamo una possibile cronologia, , ma le indicazioni date di seguito sono puramente indicative, tutto cambia in base al gruppo classe.


Di seguito le attività per fasce d'età.

3-5 Coding unplugged/robotica educativa

6-7 Scratch Jr

8-10 Scratch

11-12 Robot programmabili

13 Introduzione all'HTML

Dai 14 anni: App Inventor/ Altri linguaggi

Riferimenti e contatti

I requisiti dell'aula sono tratti dalla guida per l'insegnate: "Guida Coding 4-5" Ferraresso, Colombini, Bonanome - DeAgostini Scuola.

Il resto è tratto dall'esperienza personale :)

Hai qualcosa da aggiungere? Vuoi approfondire qualche argomento? Contattaci scrivendo una mail a info@weturtle.org.
Per restare sempre aggiornato iscriviti alla piattaforma e segui We TurtleTalent su Facebook.



TORNA AGLI ARTICOLI
Scratch: coding dallo storytelling alla realtà aumentata...

TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

Continua a esplorare su WeTurtle!


Ti consigliamo il corso Scratch: coding dallo storytelling alla realtà aumentata - ID SOFIA: 65076

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

TUTORIAL - COSTRUIRE UN VIDEOGIOCO A TEMA LABIRINTO...

FREE

Tempo: 5 min

TUTORIAL
   Luca Balestra
4 modi per insegnare il coding ai bambini

FREE

Tempo: 2 min

BLOG
   Danila Leonori
Fuga dal buco nero! Coding per la secondaria di primo...

FREE

Tempo: 58 min

TUTORIAL
   Federico Camilletti
Scratch e la programmazione a blocchi

FREE

Tempo: 1 min

BLOG
   Danila Leonori
Il signore della pioggia

FREE

Tempo: 5 min

PROGETTO
   Michelina Buono