home - blog - Divertenti Lezioni di Inglese alla Primaria: alcune brillanti idee con Wordwall
#didattica-digitale #mediaeducation
by Orbisaglia Chiara, 08-03-2022

Tempo Lettura articoloTempo di lettura/visione: 9 min

Divertenti Lezioni di Inglese alla Primaria: alcune brillanti idee con Wordwall

Anteprima Articolo Blog Divertenti Lezioni di Inglese alla Primaria: alcune brillanti idee con Wordwall Per gli insegnanti di oggi, fare scuola alle nuove generazioni è diventata una vera e propria sfida. Spesso ci si chiede come si possano strutturare delle lezioni in grado di stimolare l’interesse, la motivazione e la partecipazione del gruppo classe. 
Se la disciplina che si insegna è l’inglese e il grado di istruzione è la scuola primaria, la questione si complica ulteriormente: si tratta di una lingua – per gran parte degli alunni –nuova ma, al contempo, fondamentale nell’attuale società per affacciarsi al mondo del lavoro e per poter comunicare con persone che non parlano la nostra stessa lingua. Per i motivi appena esplicitati, è indispensabile imparare fin da piccoli l’inglese. 
Ora, quindi, concentriamoci sui bambini e sulle molteplici possibilità che la/il maestra/o ha di trasformare le sue lezioni in momenti in cui far apprendere l’inglese divertendosi, attraverso la proposta di attività ludico-didattiche digitali. In tal modo, sarà lo studente stesso a voler continuare con entusiasmo l’esercizio assegnato dall’insegnante, ponendosi al centro del proprio apprendimento in modo attivo.

Se anche tu sei un insegnante di scuola primaria e ti capita di passare intere giornate a domandarti in che modo tu possa rendere le tue lezioni di inglese (e non solo!) maggiormente interessanti e coinvolgenti, resta con me: ti fornirò dei suggerimenti che ti torneranno sempre utili, soprattutto quando non avrai molte idee stimolanti e originali per i “tuoi” bambini!

Registrati a WeTurtle per accedere ai vantaggi, è gratis!

La community di docenti e educatori ti offre:

Il corso gratuito "Collaborare a scuola con il digitale"

Un'area personalizzata con i tuoi contenuti preferiti

Una lezione di prova gratuita per ogni corso online

Dirette ed eventi dedicati agli utenti iscritti

Imparare l’inglese giocando

Ciascun docente è consapevole che riuscire a catturare l’attenzione di tutti gli alunni, appassionandoli ai contenuti delle sue lezioni è parte centrale di un buon metodo di insegnamento. Questo è ancora più evidente quando si fa riferimento ad una lingua straniera, quale, ad esempio, l’inglese. Un’ottima idea per far apprendere la lingua inglese in modo efficace e funzionale è quella di alternare lezioni frontali, incentrate sul programma, a lezioni con giochi ed esercizi interattivi, finalizzate a rafforzare i concetti precedentemente appresi. Avvicinare i più piccoli ad un nuovo linguaggio utilizzando la tecnologia e sfruttando le sue innumerevoli potenzialità, ne favorisce notevolmente la sua acquisizione. Infatti, ai nostri tempi è ormai noto che i bambini utilizzano i prodotti tecnologici sin dalla più tenera età e ne restano affascinati poiché si tratta di strumenti capaci di catturare velocemente l’attenzione. Tuttavia, ciò non implica che i più piccoli sappiamo utilizzare le risorse digitali in modo corretto e adeguato. Per questo, urge stabilire un equilibrio tra loro e i dispositivi tecnologici, affinché essi possano agire consapevolmente e sviluppare il loro pensiero computazionale divertendosi. Ecco perché, oggigiorno, prendere confidenza con le risorse didattiche presenti nel web è essenziale per ogni insegnante, avendo queste ultime un ruolo cruciale nel processo di apprendimento dei suoi alunni. A tale proposito, conoscere la piattaforma digitale Wordwall potrebbe rivelarsi di grande stimolo e utilità per docenti e anche per studenti.

A scuola con Wordwall: ecco come funziona

Wordwall è un programma online che consente ai docenti di approcciare le tradizionali attività di apprendimento sotto forma di gioco. Si tratta uno strumento che, tramite le regole basilari della gamification, permette di realizzare risorse didattiche che supportano gli insegnanti nella loro quotidianità, tenendo in considerazione le varie modalità con le quali oggi devono proporre le lezioni: didattica in presenza, a distanza, mista e didattica digitale integrata. Questo sito web mette a disposizione degli utenti alcuni modelli già pronti ma personalizzabili, con i quali è possibile ideare, in modo semplice e veloce, attività didattiche, giochi ed esercizi interattivi. Tali lavori possono essere presentati ai propri studenti in classe con la LIM oppure da remoto attraverso la condivisione del proprio schermo agli alunni o condividendo loro il link nella chat per poter eseguire il compito autonomamente. Wordwall contiene anche una corposa serie di lavori pubblicati da altri utenti, che riguarda le varie discipline scolastiche – di ogni ordine e grado di istruzione – e possono essere utilizzati senza limitazioni da tutti.

Le risorse già pronte o che si andranno ad elaborare direttamente sul software sono molteplici: quiz, abbinamenti, cruciverba, vero o falso, labirinti, anagrammi, riordino di frasi, ruote, testi con parole mancanti, associazione di immagini ed etichette, giochi di corrispondenze, prove con gruppi, carte, scatole e tessere. 
Una geniale funzione di Wordwall è la possibilità di scegliere un tema per i propri giochi: giungla, spazio, nuvole, elementari (per bambini della primaria) e molto altro. Questa particolarità rende il programma davvero accattivante, in special modo se si vanno a programmare attività per i più piccoli. Inoltre, il tema può essere cambiato ogni volta che si apre l’esercizio.

Questa applicazione è fruibile da qualsiasi dispositivo elettronico con accesso a Internet (computer, tablet, smartphone e lavagna interattiva) e dà la possibilità agli utenti di utilizzarla gratuitamente seppure ci siano dei servizi aggiuntivi a pagamento che vedremo nel dettaglio nei prossimi paragrafi.

Allora, che ne dici, scopriamo insieme come si creano e utilizzano le innumerevoli risorse di Wordwall?

1. Impostazione della lingua

Come prima cosa, Wordwall ti dà la possibilità di impostare l’applicazione in 38 lingue differenti; cliccando qui, avrai il sito già impostato in italiano.

2. Registrazione utente

Selezionata la lingua, per iniziare ad utilizzare Wordwall è necessario iscriversi (gratuitamente) oppure accedere con le credenziali dell’account già creato in precedenza.

3. Creazione di risorse didattiche

Una volta effettuato l’accesso, ti troverai nella schermata sottostante e dovrai premere su “Crea un’attività” per progettare il tuo primo lavoro interattivo su Wordwall.
Il secondo step consiste nello scegliere un modello tra quelli proposti dalla piattaforma. Per selezionarne uno hai più opzioni: cliccare direttamente sopra il modello, ad esempio su “quiz” (opzione 1), oppure scrivere sulla barra di ricerca il modello che vorresti usare (opzione 2). Scelto il modello, non ti resterà che andare ad aggiungere i contenuti del tuo lavoro e riprodurlo; è semplice, immediato e in pochi minuti avrai creato dei divertenti esercizi per far imparare l’inglese ai tuoi studenti.
Su “Le mie attività” vedrai tutti i lavori che hai realizzato, i quali possono rimanere privati – cioè visualizzati solamente da te – oppure resi pubblici – ossia disponibili online per chiunque desideri provarlo. Attraverso quest’ultima opzione potrai inserire le tue creazioni con Wordwall in un sito Web, usando un frammento di codice HTML, o condividerle, tramite un apposito link, ai tuoi colleghi e studenti. Per maggiori informazioni puoi accedere alla sezione Funzionalità.
Tuttavia, per monitorare i compiti assegnati agli alunni esiste una procedura più specifica: aprire un’attività didattica, premere su “Imposta compito” e condividere agli studenti il link di accesso personalizzato che appare. I risultati delle attività svolte saranno visibili sulla pagina “I miei risultati”.
Prima di procedere, è indispensabile fare qualche appunto: in base al tipo di account si hanno a disposizione più o meno modelli da poter sfruttare per fare i propri lavori. Con un account gratuito si ha la possibilità di scegliere fra i modelli sopra mostrati, se invece si ha un abbonamento è possibile usarne anche altri, chiamati Modelli Pro. Ci sono due tipi di abbonamenti: abbonamento Standard (€3 al mese) in cui sono disponibili alcuni dei Modelli Pro e abbonamento Pro (€4.50 al mese) dove sono tutti accessibili. In aggiunta, con entrambe le versioni a pagamento si ha la possibilità di creare risorse illimitate e di stamparle. Le attività stampabili possono essere progettate con 16 diverse tipologie di modelli; tra queste, ci sono cruciverba, quiz, etc. Per avere tutte le informazioni in merito a prezzi e condizioni puoi consultare la pagina “Prezzi e piani di iscrizione”.
Con un abbonamento Basic (gratuito), non c’è la possibilità di rendere gli esercizi stampabili né di cliccare in nessuno dei Modelli Pro poiché non sono usufruibili, come puoi vedere dalla schermata appena mostrata sopra. Inoltre, si può creare fino a un massimo di 5 attività interattive. Tuttavia, esistono due procedure che ti consentiranno di sfruttare ogni modello presente su Wordwall senza alcun limite. La prima consiste nel fare diversi account per riuscire a progettare più di 5 risorse digitali. La seconda riguarda l’utilizzo di prove realizzate da altre persone: il sito consente di sfruttare i lavori di altri utenti tutte le volte che lo si desidera e di personalizzarli in base alle proprie esigenze. In questo modo, cioè partendo da lavori altrui, viene concessa la possibilità di utilizzare anche i Modelli Pro e di creare un numero illimitato di giochi interattivi. Nel paragrafo successivo vi mostreremo come poter sfruttare al meglio le risorse ideate da altri.

4. Utilizzare lavori di altri utenti

Per attingere alle migliaia di risorse interattive di altri docenti si deve accedere alla Community, scrivere nella barra di ricerca le parole chiave dell’argomento che interessa (esempio: numeri in inglese), scegliere un gioco cliccandoci sopra e, se necessario, modificarlo per renderlo adeguato alle caratteristiche degli alunni e coerente con il proprio stile di insegnamento.

5. Personalizzare esercizi e giochi in inglese su Wordwall

Wordwall permette agli utenti di modificare i propri lavori o quelli di altri insegnanti, se si ritiene opportuno variare qualcosa nei contenuti o passare da un modello a un altro. Per farlo bastano poche e semplici azioni. Nel caso in cui si desidera trasformare il contenuto dell’attività, è necessario cliccare sul link “Modifica contenuto” (situato sotto l’esercitazione stessa) e apportare le dovute modifiche. Qui vi è un unico limite: la possibilità di trasformare unicamente i contenuti dei giochi realizzati con i modelli disponibili per la versione gratuita e non quelli Pro.
Se si ha l’intenzione di cambiare modello, invece, occorre semplicemente andare sul pannello “Cambia modello” (posizionato alla destra del gioco) e selezionarne un altro; l’applicazione ridimenzionerà automaticamente il contenuto dell’attività all’interno del nuovo modello. Come vedrai dalle schermate sottostanti, anche nei Modelli Pro si possono apportare modifiche: infatti, noi siamo passati da “Colpisci la talpa” (modello per gli abbonamenti a pagamento) a “Vero o falso” (modello disponibile anche per la versione gratuita). 
In tal caso, attenzione: i contenuti restano invariati, ciò che varia è soltanto il modello!
Oltre alle variazioni appena descritte, Wordwall ti permette anche di modificare il tema dell’esercitazione tutte le volte che vuoi. Come funziona? Semplice: scorrendo in basso dalla schermata dell’attività aperta, troverai la sezione “Temi”: sarà sufficiente cliccare sopra a uno di questi per vedere il tema trasformarsi.  
Spostando l’attenzione sulle “Opzioni” notiamo insieme che il sito consente di inserire un timer, cambiare layout o lasciare sempre lo stesso e decidere se, a fine gioco, mostrare le risposte. In base al lavoro proposto, le “Opzioni” possono cambiare e presentare ulteriori impostazioni; ad esempio, nei modelli in stile videogioco – come il labirinto – si ha l’opportunità di personalizzare i livelli di difficoltà e la velocità. 
Notiamo, infine, una “Classifica” che è possibile attivare o disattivare. Wordwall dà anche la possibilità di scegliere: le sue dimensioni, ossia quante persone far rientrare nella classifica; se mostrare tutti i punteggi di un partecipante o esclusivamente il migliore; se e quando rimuoverla; se applicare queste opzioni di classifica a tutte le attività che hai elaborato o solo a quella selezionata in quel momento.

6. Per concludere..

Nella sezione Funzionalità troverai una ricca guida di Wordwall con la spiegazione delle sue principali caratteristiche.

Qui troverai un esempio di labirinto pensato per far ripassare i nomi degli animali ai bambini della scuola primaria.

Cosa aspetti? Prova anche tu!

Buon divertimento!
TORNA AGLI ARTICOLI

PROVA LA FORMAZIONE! UNA LEZIONE E' GRATIS


Fai il login e guarda gratuitamente la lezione di prova del corso
Didattica Digitale Integrata: metodologie e strumenti per l'apprendimento fisico e a distanza - ID SOFIA: 49396

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Didattica Digitale per ogni esigenza

FREE

Tempo: 2 min

BLOG
   Paolo Bitocco
La ricerca efficace su Google

FREE

Tempo: 4 min

BLOG
   Weturtle Team
Prevenire il gioco d’azzardo patologico nella scuola:...

FREE

Tempo: 8 min

PUBBLICAZIONE
   Michele Storti
Il computer: come usarlo in modo consapevole

FREE

Tempo: 1 min

BLOG
   Paolo Bitocco
Educazione ai Media Digitali e Fake News: un’esperienza...

FREE

Tempo: 21 min

PROGETTO
   Michele Storti