LEZIONI E FORMAZIONE DAI DOCENTI PER I DOCENTI

Scopri WeTurtle, la community di educatori dove trovare e condividere risorse innovative

home - progetti - Il signore della pioggia

Il signore della pioggia

Questo lavoro è staro creato sulla piattaforma online di Scratch con i bambini della classe 2^ C della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo di Satriano di Lucania (PZ), a.s. 2019/2020. Il progetto in Scratch prevede una successione di sfondi, registrazioni audio e una colonna...

Michelina Buono   by Michelina Buono
Coding
CATEGORIA
Coding
Scratch

Tempo di lettura/visione: 5 min

Introduzione

Questo lavoro è staro creato sulla piattaforma online di Scratch con i bambini della classe 2^ C della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo di Satriano di Lucania (PZ), a.s. 2019/2020.
 
Il progetto in Scratch prevede una successione di sfondi, registrazioni audio e una colonna sonora. Per la colonna sonora sono state utilizzate queste musiche:
1^ sequenza: Sung Lang è solo di notte nel bosco, intravede il castello e incontra la bella e misteriosa fanciulla. Musica di Mariangela Ungaro: dalla colonna sonora del film "Una rosa in inverno", scena dello spirito del bosco, (film fantasy di M. Andreolli).
2^ sequenza: Il temporale devastante Musica di James Horner "The Sinkink"video su youtube Musica di Horner.
3^ sequenza: Fango e cielo: la distruzione dopo l'alluvione "Adagio di Barber per archi" dal film Platoon.
4^ sequenza: il serpente piumato musica tratta dalla colonna sonora del film "Il signore degli anelli".
5^ squenza: il ritorno dell'eroe Musica di Mariangela Ungaro "Incoronazione all'alba".

Link del progetto: https://scratch.mit.edu/projects/374464797

Sei un genitore? Abbiamo creato un camp estivo digitale
per i tuoi figli!

SCOPRI DIGITURTLE CAMP

Obiettivi e Competenze Obiettivi e Competenze

  • Stimolare la capacità di ascolto, immaginazione ed espressione.
  • Offrire ai bambini la possibilitàò di sentire, riconoscere,esprimere ed elaborare le emozioni.
  • Esprimere il proprio stato emotivo.
  • Controllare le proprie emozioni.
  • Riconoscere le emozioni altrui.
  • Rafforzare l’autostima e la fiducia nel rapporto con gli altri.
  • Sviluppare l’attitudine al lavoro di gruppo.
  • Conoscere e dare un nome alle emozioni primarie (gioia, tristezza, rabbia, paura, disgusto, sorpresa).
  • Discriminare le diverse espressioni e mimiche facciali, la postura, il tono della voce, il linguaggio non verbale del corpo.
  • Sviluppare atteggiamenti di apertura e condivisione dei propri problemi.
  • Miglioramento delle competenze in ordine alla decodifica della parola scritta (sequenzialità, logicità) per mediare l’uso eccessivo dei linguaggi multimediali e visivo-analogici.
  • Arricchimento del lessico di base.
  • Potenziare le capacità artistico-creative.
  • Scoperta del libro da parte del bambino che legge poco o niente.
  • Sviluppo del piacere della lettura.
  • Miglioramento dei rapporti interpersonali all’insegna della collaborazione e della solidarietà.
  • Favorire l’introduzione delle nuove tecnologie.
  • Sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale: tradurre la fiaba in una sceneggiatura; registrare immagini e suoni; montare e ricomporre il materiale.
  • Padroneggiare la complessità.
  • Sviluppare ragionamenti accurati e precisi.
  • Cercare strade alternative per la soluzione di un problema.
  • Lavorare con gli altri per cercare soluzioni condivise.
  • Coerenza con i bisogni e gli obiettivi formativi rilevati nel P.T.O.F.

Strumenti Strumenti

  • Fogli, pennarelli.
  • Computer.
  • Ambiente di programmazione Scratch.

Metodologia didattica Metodologia didattica

La proposta didattica è  volta a valorizzare l'integrazione tra le diverse esperienze cognitive e culturali del bambino. Le strategie metodologiche si basano sulla valorizzazione delle potenzialità di tutti gli alunni, sulla creazione di situazioni motivanti all'ascolto e sull'itilizzo di mediatori ludici, analogici, iconici, simbolici e multimediali.

Metodologie didattiche innovative
:

Ancora non sei iscritto? Diventa una tartaruga digitale con centinaia di docenti da tutta Italia.

ISCRIVITI SUBITO!

Linee guida delle attività Linee guida delle attività

Il progetto ha previsto tre fasi di attuazione:

FASE 1
Una prima fase finalizzata a promuovere “il piacere della lettura” prestando attenzione alla progettazione degli spazi e dei tempi, al fine di crearele condizioni favorevoli e confortevoli per consentire ai bambini di immergersi nella magia della storia, sollevandoli da qualsiasi tipo di eventuali “ansie da prestazione”. In tal modo si contribuisce a gettare le basi per formare la personalità del futuro “vero lettore”, cioè della persona che scieglie di leggere per il vero piacere di farlo, ricavandone un’esperienza.

FASE 2
Una seconda fase finalizzata alla rielaborazione dei contenuti in chiave emozionale. Traendo spunto dai luoghi e dai personaggi della storia, i bambini sono stati guidati alla scoperta delle emozioni proprie ed altrui, riconoscendo il contesto che le aveva determinate e le caratteristiche di ognuna (piacevoli o spiacevoli), e sono stati orientati ad acquisire strategie comportamentali idonee per gestire correttamente i diversi stati,emotivi.

FASE 3
Una terza fase di rielaborazione creativa attraverso laboratori:

  • linguistico-narrativo;
  • espressivo-musicale;
Dopo la lettura della fiaba sono state proposte diverse attività grafico-pittoriche che permettessero di imprimere in modo tracciabile i vissuti emozionali e di fissare su carta le conoscenze acquisite dalla lettura della fiaba..

Risultati attesi Risultati attesi

  • Facilitare la frequenza scolastica e migliorare i rapporti fra gli alunni.
  • Stimolare e facilitare i rapporti con i coetanei durante le attività scolastiche, consolidare la strumentalità di base e la capacità logico-operativa, le conoscenze e lo sviluppo delle competenze logiche, di comprensione, comunicative, espositive e linguistiche, anche al fine di favorire la capacità soggettiva di trasferire ed applicare le conoscenze disciplinari nella vita quotidiana.
  • Sviluppare le competenze digitali con particolare riguardo al pensiero computazionale.

Valutazione Valutazione

a) raccolta del materiale per documentare l’esperienza;
b) scambio di emozioni e livelli di crescita raggiunti da tutti i componenti.

Riferimenti e links Riferimenti e links

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?





Vuoi fare una domanda all'autore?

oppure


GLI ALTRI UTENTI HANNO CHIESTO