LEZIONI E FORMAZIONE DAI DOCENTI PER I DOCENTI

Scopri WeTurtle, la community di educatori dove trovare e condividere risorse innovative

home - progetti - Progettare circuiti elettrici e labirinti con Minecraft - Attività preliminare: Brainstorming

Attività preliminare: Brainstorming

Tempi

Tempo stimato per la lezione in classe: 2.00 h

Strumenti

  • 1 computer per l’insegnante
  • LIM/proiettore (per mostrare immagini o video con esempi di labirinto)
  • computer preferibilmente portatili (1 ogni gruppo di 2/3 studenti)
  • materiale di consumo (penne, matite, fogli ecc.)

Ancora non sei iscritto? Diventa una tartaruga digitale con centinaia di docenti da tutta Italia.

ISCRIVITI SUBITO!

Linee guida delle attività

Il labirinto è una struttura costruita in modo tale che risulti difficile per chi vi entra trovare l’uscita. Per questo, abbiamo posto immediatamente l’attenzione dei ragazzi sulla difficoltà che dovrà presentare il dedalo per chi vi si trovi dentro: nel tempo stabilito essi dovranno sviluppare la loro idea e fare il massimo per realizzare una sfida impervia e divertente per l’utente avventuriero. Hanno così compreso l’obiettivo centrale da perseguire: “imparare divertendosi”.

Dalla definizione si è passati ad una breve panoramica storica sul labirinto, attività facilmente adattabile in base all’età dei partecipanti. Per studenti adolescenti (da 15-16 anni in poi) si possono dare i seguenti spunti di riflessione sul labirinto:

  • nella letteratura, quelli presenti nelle opere “Nel nome della rosa” di Eco, “Il castello dei destini incrociati” di Calvino e “Il saggiatore” di Galileo (il mondo visto come labirinto oscuro);
  • nell’architettura medioevale è un simbolo di viaggio intensamente spirituale e di redenzione;
  • nella storia dell'arte con Escher e i suoi labirinti pieni di matematica;
  • nella filmografia, in titoli come “Il labirinto del fauno”;
  • in psicologia assume diversi significati, ad esempio è sinonimo di pazzia nell’Orlando Furioso.
Per il gruppo con il quale è stato svolto il progetto è stata narrato il mito del labirinto di Cnosso, sono state visionate alcune immagini di labirinti moderni o rinascimentali (in cui il dedalo assume un significato più “giocoso”) e si è discusso del ruolo che assume in film noti ai ragazzi come “Harry Potter e il calice di fuoco” e “Alice nel paese delle meraviglie”.

Poste queste premesse, ogni gruppo, dopo aver preso spunto da immagini reali di labirinti e foto di alcune costruzioni su Minecraft trovate in rete, ha abbozzato un’idea di labirinto su un foglio a quadretti o al computer utilizzando Paint, software grafico molto semplice da usare.
La scelta principale di progettazione è stata tra il labirinto unicursale (in inglese labyrinth), in cui è presente una sola via d’uscita, e il labirinto multicursale (maze) composto da più passaggi.
In base alla decisione presa, sono stati disegnati gli schemi astratti dei labirinti con l’aiuto di figure geometriche e linee, in seguito da trasformare in veri e propri cunicoli e passaggi su Minecraft (durata del lavoro: circa 15 minuti).

In seguito è stato chiesto ai ragazzi quale fosse il loro livello di conoscenza degli elementi circuitali nel gioco. La difficoltà della prossima attività risiede proprio in questo: un ragazzo, anche se di giovane età, potrebbe avere molta più esperienza di gioco di un suo compagno più grande, e di conseguenza essere facilitato nello sviluppo dei circuiti.
Per questo si è usata una mappa interattiva, utilissima per scoprire (o riscoprire) il funzionamento dei circuiti logici su Minecraft. La mappa è stata tradotta e modificata leggermente dal formatore per semplificare l’apprendimento dei concetti ai vari gruppi.

ESPORTARE O CARICARE UNA MAPPA IN MINECRAFT

Per esportare o caricare una mappa di Minecraft all’interno del gioco stesso bisogna per prima cosa individuare la cartella in cui i mondi vengono salvati.
Si può seguire il seguente procedimento:

- Windows: dalla barra di ricerca vicino al menu “Start”, o in alternativa premendo la combinazione di tasti di scelta rapida “Windows+R”, digitare %appdata% e premere invio. Si aprirà una schermata dalla quale è possibile selezionare la cartella “.minecraft”, in cui sono presenti i file del gioco.

Le mappe salvate sono situate dentro la cartella “saves”: basta copiare o incollare una qualsiasi mappa a disposizione in questa destinazione per poterla poi utilizzare all’interno del gioco!

- MacOS: accedi al menu "Vai" dalla finestra di Finder, quindi scegli la voce "Vai alla cartella". Digita la stringa ~/Library/Application Support/minecraft/saves, quindi premi il tasto "Invio". All’interno di questa cartella si possono salvare ed esportare (o importare) tutte le mappe che troviamo in rete o che abbiamo costruito nel gioco!

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?



Hai letto la lezione? Che cosa ne pensi? Lascia un commento qui sotto!