LEZIONI E FORMAZIONE DAI DOCENTI PER I DOCENTI

Scopri WeTurtle, la community di educatori dove trovare e condividere risorse innovative

home - progetti - Progettare circuiti elettrici e labirinti con Minecraft - Prima attività: il Museo dei Circuiti

Prima attività: il Museo dei Circuiti

Tempi

Tempo stimato per la lezione in classe: 2.00 h

Strumenti

  • 1 computer per l’insegnante
  • LIM/proiettore (per mostrare alcuni esempi in Minecraft)
  • computer preferibilmente portatili (1 ogni gruppo di 2/3 studenti)
  • materiale di consumo (penne, matite, fogli ecc.)

Ancora non sei iscritto? Diventa una tartaruga digitale con centinaia di docenti da tutta Italia.

ISCRIVITI SUBITO!

Linee guida delle attività

In questa mappa interattiva l’utente può esplorare liberamente, come in un museo, varie sezioni che crescono di difficoltà procedendo nello spazio: più ci si allontana dal punto d’origine, più i circuiti sono complessi.

Su Minecraft è possibile simulare il funzionamento di un circuito elettrico come se si dovesse costruirne uno nel mondo reale. Il filo elettrico nell’universo a cubetti è sostituito dalla “pietrarossa” (a questo link trovi un approfondimento), un materiale conduttore, che deve essere alimentato tramite un determinato input (torcia, leva, piastra...) al quale va associato poi un output (porta, pistone, lampada, giradischi...). Esistono anche altri elementi per rendere i circuiti più complessi, quali ripetitori e comparatori.

Questa visita al “museo dei circuiti” ha consentito così di approfondire la tabella verità di alcuni circuiti fondamentali: and, or e not.

È stato chiesto ad ogni gruppo di realizzare su Minecraft due circuiti dei tre fondamentali con un output composto da una lanterna o da un “pistone appiccicoso”, un materiale particolare del gioco che potrebbe risultare utile nella costruzione del labirinto.

Ad esempio, il circuito costruito con la logica “and” potrebbe servire per realizzare qualche passaggio ingegnoso: un porta potrebbe aprirsi solamente se i due input del circuiti diventano “veri” (seguendo la tabella precedente). In questo caso l’utente dovrebbe capire in che modo interagire con gli input: nel caso di due leve, dovrebbe tirarle entrambe nel verso di accensione; se invece trovasse due pedane, su una dovrebbe mettere un peso per far sì che rimanga schiacciata e sull’altra dovrebbe salirci lui stesso. E questo nel caso in cui gli input siano solo due!
Le possibilità sono innumerevoli e sono state lasciate alla fantasia dei ragazzi.

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?



Hai letto la lezione? Che cosa ne pensi? Lascia un commento qui sotto!