LEZIONI E FORMAZIONE DAI DOCENTI PER I DOCENTI

Scopri WeTurtle, la community di educatori dove trovare e condividere risorse innovative

home - progetti - Blue Bot: l'ape robotica Polly alla ricerca del polline

Blue Bot: l'ape robotica Polly alla ricerca del polline

Mi presento; sono Andrei un formatore specializzato in robotica educativa. Sono un appassionato di tecnologia e fin da giovanissimo mi sono avvicinato alla realtà del MakerSpace di Fabriano. Mi piace fare il formatore perché riesco a far comprendere ai giovani le potenzialità dei...

Andrei Calapod   by Andrei Calapod
Robotica
CATEGORIA
Robotica
Bee Bot

Tempo di lettura progettoTempo di lettura/visione: 7 min

InfanziaConsigliato per la fascia d'età: INFANZIA

PrimariaAdattabile alla fascia d'età: PRIMARIA

Introduzione progetto WeTurtle

Introduzione

Mi presento; sono Andrei un formatore specializzato in robotica educativa. Sono un appassionato di tecnologia e fin da giovanissimo mi sono avvicinato alla realtà del MakerSpace di Fabriano. Mi piace fare il formatore perché riesco a far comprendere ai giovani le potenzialità dei vari strumenti digitali che ci circondano. La conoscenza di WeTurtle è stata per me fonte di ispirazione proprio perché la piattaforma offre l’opportunità di condividere le proprie esperienze. Vi racconto un progetto che ho realizzato presso l’Iris Garden di Fabriano con Blue-Bot.

Blue-Bot è un robot progettato per la robotica educativa utilizzabile tramite sette tasti. L’essere trasparente permette ai ragazzi di vedere come è fatto all'interno, e grazie a questa caratteristica nascono spesso tante domande e aumenta la curiosità di chi lo utilizza. Inoltre la presenza del Bluetooth consente di inviare i comandi al robot anche attraverso tablet e smartphone.

L’attività è replicabile, con i giusti adattamenti, anche nella scuola primaria (soprattutto in prima e seconda). In quale modo approcciarsi con bambini che non hanno mai visto un robot programmabile? Come presentarlo mantenendo alta la curiosità e l’interesse in tutte le fasi del lavoro? Esploreremo il passaggio dalla fase unplugged, quella realizzata con il corpo senza l’ausilio del kit robotico, a quella con i tasti - comando sul dorso del robottino. Nella fase successiva è stato utilizzato il lettore tattile, cioè una dashboard collegata tramite bluetooth che permette di inviare i comandi a Blue-Bot posizionando le tessere. In questo modo i bambini sono facilitati nell’astrazione del pensiero utilizzando un supporto fisico. Il lettore tattile ha il vantaggio di essere utilizzato a distanza senza l’ingombro di cavi di collegamento con il robottino.

Obiettivi e Competenze Obiettivi e Competenze

Obiettivi Disciplinari

  • Utilizzare strumenti tecnologici, conoscere le loro funzioni e i loro possibili usi;
  • Individuare la posizione di un oggetto nello spazio e i punti di riferimento;
  • Seguire correttamente un percorso sulla base di indicazioni verbali, di tessere e frecce di cartonato;
  • Ricreare autonomamente un percorso e programmare il lettore tattile;
  • Essere in grado di progettare un percorso, definendo le corrette direzioni da compiere con il corpo e quelle da far percorrere a Blue-Bot;
  • Saper spiegare il percorso progettato, utilizzando i termini corretti (destra, sinistra, avanti, indietro, etc.);
  • Introdurre i bambini al concetto di lateralità.
Obiettivi Extra-Disciplinari
  • Sviluppare abilità di problem solving;
  • Favorire la creatività.

Strumenti Strumenti

  • Blue-Bot;
  • TacTile Reader;
  • Scotch, Fogli di carta e cartone (frecce direzionali e disegni).
  • Forbici;
  • Pennarelli;

Registrati a WeTurtle per accedere ai vantaggi, è gratis!

La community di docenti e educatori ti offre:

Il corso gratuito "Collaborare a scuola con il digitale"

Un'area personalizzata con i tuoi contenuti preferiti

Una lezione di prova gratuita per ogni corso online

Dirette ed eventi dedicati agli utenti iscritti

Linee guida delle attività Linee guida delle attività

Il progetto è stato caratterizzato da 3 fasi:

  • Storytelling iniziale e familiarizzazione con il kit Blue-Bot;
  • Coding unplugged: progettare percorsi e realizzarli con il proprio corpo;
  • Programmiamo la Blue-Bot e facciamola muovere sopra una mappa!

PRIMA FASE

In una prima fase ho fatto approcciare gli alunni al kit robotico, in un contesto giocoso calato all’interno di una storia narrata. Ecco un esempio di storia che si potrebbe raccontare ai bambini:

Le avventure dell'ape robotica Polly

In un pianeta molto lontano c’era scarsità di piogge e di conseguenza non si poteva trovare molto polline.
Le api costruirono un’ape robotica di nome Polly da inviare sulla Terra alla ricerca di polline.
Incontrai Polly nel mio giardino.
In un primo momento stentai a capire cosa volesse, poi mi fu tutto chiaro quando vidi i suoi tasti sul dorso. Erano i tasti per comunicare con lei.

Cari bambini, volete aiutare Polly nella ricerca del polline indicandole il percorso migliore?
Allora iniziamo ad imparare il suo linguaggio disponendo a terra frecce e fiori.

In un primo momento descrivete oralmente il percorso e poi guidate Polly premendo i suoi tasti. Chi dovesse avere difficoltà può usare il lettore tattile.

SECONDA FASE

Successivamente, i bambini hanno percorso un tracciato sul pavimento ed hanno appreso le istruzioni sotto forma di frecce.

Particolare attenzione è stata data al lavoro in piccoli gruppi, per dar modo a tutti gli alunni di partecipare con compiti diversi al raggiungimento dell’obiettivo educativo.

I bambini hanno dovuto adagiare le frecce dal punto di partenza fino all’arrivo. 

Successivamente è stato chiesto loro di eseguire il percorso camminando lungo il tragitto. 

L’ultima fase è stata la programmazione, aiutandosi visivamente con le frecce,  pigiando i tasti di direzione sul dorso di Polly.

Nella foto si possono osservare i bambini che cercano di aiutare Polly imparando il suo linguaggio robotico che funziona attraverso una sequenza di frecce.

Sul pavimento è stato realizzato un reticolo con lo scotch.

I bambini hanno sperimentato con il proprio corpo le fasi necessarie al percorso da eseguire prima di dare le indicazioni a Polly.

Ripercorrendo il percorso entrando nel reticolo, gli alunni hanno interiorizzato le posizioni di “gira a destra”, “gira a sinistra”, “vai avanti”. Altrettanto importante è stato l’aver imparato dove iniziare il percorso (punto di partenza) e dove arrivare (punto di arrivo).

In questo modo gli alunni hanno imparato il linguaggio dell’ape robotica attraverso il coding unplugged.

TERZA FASE

Conclusa l’attività unplugged si è passati alla creazione di un percorso più piccolo su un cartonato con reticolo disegnato.

I bambini hanno fatto percorrere a Polly il tragitto sui fiori fino al prato fiorito.

La creazione di un supporto cartaceo è piaciuta molto ai bambini, in particolare il momento in cui è stato necessario colorare i disegni!

La divisione in gruppi è stata utile anche per consentire il lavoro in maniera efficiente.

Mentre aiutavo un bambino alla volta nella programmazione dell’ape robotica (così da far acquisire maggior familiarità con lo strumento), una maestra supervisionava gli altri alunni intenti nel colorare e ritagliare i fiori del prato.

I bambini hanno fatto percorrere a Polly il tragitto sui fiori fino al prato fiorito.

E’ possibile notare anche la TacTile Reader con le tessere inserite.

Gli alunni sono stati facilitati dall’utilizzo delle tessere.

Lo strumento permette di unire abilità tattili insieme al pensiero astratto sviluppando capacità logiche e di progettazione.

La possibilità di personalizzare il lavoro con propri disegni, intesi come ostacoli nel percorso e abbellimenti del robot, ha reso maggiormente coinvolgente l’attività.

In questa foto la bambina sta adagiando il fiore lungo il percorso facendo attenzione agli ostacoli disposti dall’educatore.

Il percorso è stato sviluppato come lavoro di gruppo:

  • l’educatore ha definito il punto di partenza e di arrivo di Polly;
  • ogni bambino ha inserito un fiore dovendo pensare all’obiettivo finale e le azioni dei compagni;
  • i fiori a disposizione sono di un numero sufficiente per scegliere due percorsi utili al raggiungimento dell’obiettivo, le altre opzioni sono sbagliate.

Terminata la costruzione del percorso con i fiori, i bambini verificano la correttezza del tracciato facendolo eseguire a Polly.

In questa fase Polly è stata programmata da un bambino alla volta.

PROVA LA FORMAZIONE! UNA LEZIONE E' GRATIS

Ti interessa l'argomento Robotica?


Fai il login e guarda gratuitamente la lezione di prova del corso
Pensiero computazionale e coding per i più piccoli - ID SOFIA: 71857

Risultati attesi Risultati attesi

Ho potuto osservare, nel corso delle lezioni svolte, come i bambini hanno migliorato la capacità di pensare in astratto e progettare sequenze caratterizzate da più comandi.

Gli interventi hanno consentito di migliorare l’acquisizione del concetto di lateralità e hanno sviluppato capacità progettuali e di cooperazione.

Riferimenti e links Riferimenti e links

Altrettanto importante è la possibilità di rendere interdisciplinare l'attività con la materia Tecnologia per quanto riguarda il coding,  l’educazione all’immagine nelle fasi di disegno, coloritura e ritaglio e l’educazione motoria per la psicomotricità e la coordinazione nei movimenti.

Alla scuola primaria è possibile far lavorare in coppia gli alunni in modo che un bambino indichi la codifica e il compagno la esegua.

Successivamente le parti si invertiranno, in questo modo tutti avranno sperimentato l’attività potendosi aiutare.

Sempre alla primaria, è utile far compiere tragitti che traccino figure geometriche. 

L’attività è utile nei primi anni per interiorizzare le figure geometriche piane e negli anni successivi per introdurre il concetto di ingrandimento o riduzione in scala.

A questo link:https://www.weturtle.org/dettaglio-progettifull/11/lape-maya-ed-i-suoi-nuovi-amici-robotica-con-beebot.html trovi un altro esempio di attività similare.

Se vuoi maggiori informazioni o una consulenza o se vuoi far parte della famiglia We Turtle scrivi all'indirizzo email: info@weturtle.org.

Vuoi leggere il progetto quando vuoi, anche offline?





ALTRI CONTENUTI DI WETURTLE

Storia in 3D

FREE

Tempo: 29 min

PROGETTO
   Giuliana Finco
TUTORIAL Genially #3: Inserire un video Youtube

FREE

Tempo: 6 min

TUTORIAL
   Maria Ghirardi
I bambini utilizzano indizi non verbali per apprendere...

FREE

Tempo: 3 min

PUBBLICAZIONE
   Michele Storti
Formazione STEM

FREE

Tempo: 3 min

BLOG
   Paolo Bitocco
Gli animali della savana: scrittura creativa e drammatizzazione...

FREE

Tempo: 12 min

PROGETTO
   Francesca Pellegrini

Vuoi fare una domanda all'autore?

oppure


GLI ALTRI UTENTI HANNO CHIESTO