LEZIONI E FORMAZIONE DAI DOCENTI PER I DOCENTI

Scopri WeTurtle, la community di educatori dove trovare e condividere risorse innovative

home - progetti - La bambola ballerina

La bambola ballerina

Il progetto qui elaborato si inserisce perfettamente in un mix di attività didattiche che riguardano obiettivi e competenze di varie discipline . Attraverso il collante dello Storytelling, che è l’arte della narrazione che si combina con vari media, compresi la grafica,...

Angela  Gatti   by Angela Gatti
Robotica
CATEGORIA
Robotica
Arduino

Introduzione

Il progetto qui elaborato si inserisce perfettamente in un mix di attività didattiche che riguardano obiettivi e competenze di varie discipline .

Attraverso il collante dello Storytelling, che è l’arte della narrazione che si combina con vari media, compresi la grafica, l’audio, la musica, il video, in classe abbiamo realizzato un progetto in cui abbiamo unito Musica, Arte ,Coding Creatività, Geometria e laboratorio con Arduino.

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?

Obiettivi e Competenze Obiettivi e Competenze

OBIETTIVI
- Conoscere le funzioni principali di Scratch / Mblock;
- Ideare, progettare e realizzare un progetto con Scratch nell’ambito di una/più discipline;
- Condividere le proprie riflessioni con i compagni (della classe, di altre classi);
- Creare storie e raccontarle in uno sfondo integratore;
- Favorire lo scambio di esperienze tra gli insegnanti e gli alunni. 
COMPETENZE
- Imparare ad imparare;
- Affrontare compiti di realtà;
- Promuovere l'acquisizione di conoscenze e competenze nell'utilizzo di tecnologie;
- Favorire lo sviluppo del pensiero logico e computazionale;
- Individuare collegamenti e relazioni;
- Progettare e comunicare;
- Agire in modo autonomo da soli ed all'interno del gruppo.

Strumenti Strumenti

Arduino uno;
- Tre micro servomotori;
- Una marionetta da stampare di una Bimba trovata su internet;
- Cartone d' imballaggio;
- Storytelling a tema inventati dagli alunni;
- Sfondo integratore realizzato con tecnica del ritaglio e collage per formare un paesaggio;
- Musichetta suonata dagli stessi alunni e diretti dal maestro Francesco Distante;
- Matite pennarelli per disegnare il progetto.
Per animare la nostra simpaticissima ballerina di carta: Scratchbot ovvero come programmare Arduino da Scratch in pochi e semplici passi.

Metodologia didattica Metodologia didattica

Tra le metodologie utilizzate, sicuramente spiccano quelle del Cooperative learning, del Peer to peer e dell’Imparare facendo.
Ma la metodologia principale in queso progetto è il “Tinkering”, che è basata sul trinomio think--make--improve (ad esempio proposto in "Invent To Learn: Making, Tinkering, and Engineering in the Classroom" di Martinez e Stager), che prevede una fase di ideazione, di definizione dei problemi, di studio, di brainstorming, di pianificazione; Questo percorso porta alla ridefinizione delle idee e degli assunti di partenza, dove l’errore non è visto negativamente ma è un’occasione per progredire e migliorare, e tutto ciò infonde soddisfazione e fiducia in sé stessi. Giocando ed esplorando ci si approccia ai problemi attraverso un processo “bottom¬up”, nel quale chi apprende si “sporca le mani”, operando su oggetti (materiali o virtuali) per risolvere problemi che percepisce come reali e per la risoluzione dei quali si sente intrinsecamente motivato.

Ancora non sei iscritto? Diventa una tartaruga digitale con centinaia di docenti da tutta Italia.

ISCRIVITI SUBITO!

Linee guida delle attività Linee guida delle attività

Abbiamo utilizzato il programma mBlock che non è altro che Scratch 2.0, ma nativamente pronto per leggere Arduino (ha dei moduli a blocchi già configurati).
In questa attività didattica ho pensato realtime di adattarlo ai miei alunni facendo usare mBlock.
Appena si apre ScratchBot e si collega l’USB di Arduino, sì clicca su “connect” scegliendo la porta USB che ha riconosciuto il nostro sistema operativo e poi “upgrade firmware”. Da questo momento ScratchBot dialogherà nativamente con il nostro Arduino. (nel menù “boards” scegliamo l’Arduino in nostro possesso, in questo caso è Arduino Uno).
Per realizzare questa attività multidisciplinare, ho preso spunto da un progetto realizzato al CoderDojo Lecce, rivisitandolo ed adeguandolo alla nuova attivtà mutidisciplinare e multicanale, da cui ho preso frammenti di testo utili alla spiegazione tecnica ed ho utilizzato alcuni materiali proposti, integrandoli con altri utili allo scopo. Il testo integrale quì.

 

1^ fase: costruire la struttura
Scarichiamo da internet un pupazzo di carta: una bimba
http://www.filastrocche.it/creiamo/wp-content/uploads/2012/05/pzz_bimba_c.pdf

Stampiamo e incolliamo la bimba di carta su di un cartone da imballaggio, successivamente ritagliamo le sagome delle braccia , delle gambe e del busto con particolare attenzione alle incisioni da dove dovranno spuntare le teste dei servomotori.
Con la colla a caldo e il cartone realizziamo dei sostegni a “C” e li incolliamo al busto, fissiamo i servomotori all’interno dei sostegni sempre mediante la colla a caldo.
Incolliamo le braccia e le gambe ai braccetti a corredo dei servomotori
Fissiamo gli arti al busto e la bambina è fatta!
Per farla stare in piedi io ho utilizzato una struttura di sostegno come un porta appunti in metallo ed una cannuccia dura.

2^ fase: i collegamenti elettrici
Per realizzare i collegamenti elettrici sono stati utilizzati:
- una breadboard,
- dei cavetti
- Arduino Uno

3^fase: animare il pupazzetto Bimba

Stabilire una comunicazione tra Scratchbot e Arduino è molto semplice, basta collegare Arduino al PC e avviare Scratchbot il quale riconosce automaticamente il modello di scheda Arduino che stiamo utilizzando, a questo punto selezionando la porta COM che normalmente si utilizza per programmare Arduino eseguiamo l’Upgrade del Firmware.
Alla fine dell’upgrade può essere necessario ristabilire la connessione selezionando nuovamente la porta COM. Se la connessione è andata a buon fine nello Scripts Robots, il pallino da rosso sarà diventato verde.
Nella figura sottostante (a sinistra) il codice che permette ai servomotori di ruotare per far muovere le braccia e le gambe della bimba e farla ballare.
Al pin 12 e 13 sono collegati i servomotori delle braccia, al pin 11 il servomotore delle gambe.

Infine è stata inserita la musichetta suonata con la diamonica dai bambini, diretti dal maestro Francesco Distante ,"Accendi un diavolo in me", di Zucchero Fornaciari, programmata in modo da far ballare sul suo ritmo musicale la bambina ballerina; i bambini hanno inventato bellissime storielle, con protagonista proprio la bambola ballerina, inserite uno sfondo integratore di un paesaggio, fatto con la tecnica del ritaglio e collage, su un cartoncino paravento.

Risultati attesi Risultati attesi

Aumentato interesse da parte degli alunni per le discipline scientifiche e per i metodi di insegnamento innovativi che fanno appello alla curiosità e alla creatività, attività di indagine basate sul lavoro di squadra, al pensiero critico e capacità di problem solving, ed a materiali che rendono l'apprendimento attivo e significativo.

Vuoi leggere la lezione quando vuoi, anche offline?



Hai letto la lezione? Che cosa ne pensi? Lascia un commento qui sotto!