home - blog - Motivare, Coinvolgere, Divertire con la Matematica
#didattica #formazione #innovazione 
by Leonori Danila, 27.02.2018

Motivare, Coinvolgere, Divertire con la Matematica

Matematica sì, ma divertente!

Motivare, Coinvolgere, Divertire con la Matematica, questo il nome dato all’edizione del 2018 dei convegni sulla matematica della DeAgostini Scuola.

Un ciclo di interessanti interventi sulla matematica di importanti autori nel panorama nazionale (Leonardo Sasso, Rosetta Zan e Andrea Ferraresso, solo per citarne alcuni).

La prima data è stata quella di Napoli il 15 febbraio, è poi stata la volta di Padova il 23 febbraio e le conferenze si chiuderanno a Roma il 23 marzo (c’è ancora modo di prenotarsi, la partecipazione è gratuita). Gli incontri sono divisi in due parti: durante la mattina i relatori parlano di innovazione didattica mentre al pomeriggio ci sono dei laboratori pratici come:

  • Il coding e la matematica nei videogiochi di Andrea Ferraresso
  • Matematica multisensoriale: weDRAW di Monica Gori
  • La matematica interattiva (laboratorio per licei) di Luca Balletti

 

Qui la lista degli interventi di Padova.

I relatori di Padova

Siamo stati per voi alla data Padovana, nella quale ha parlato anche Luca Perri, astrofisico e divulgatore scientifico che ha incantato il pubblico presente. Ogni intervento è stato finalizzato ad introdurre elementi che favoriscano la didattica della matematica, materia che per molti studenti risulta ostica, per vederla sotto un’altra luce. Si è parlato quindi di valutazioni, di gioco come leva motivazionale e di come ripensare i metodi didattici tradizionali (impossibile fare un riassunto di tutti i bellissimi interventi).

Un sistema di valutazione a stelline in Scratch

Al pomeriggio, abbiamo partecipato per voi al laboratorio di coding di Andrea Ferraresso che in maniera semplice e naturale ha spiegato al pubblico i concetti più importanti di Scratch: dai comandi più intuitivi a liste e variabili, in un’ora e mezza e anche a un pubblico digiuno.

Andrea ha sviluppato un sistema di valutazione a stelline in Scratch, che calcola anche somma di votanti e media dei voti, un progetto versatile che può essere adattato sia alla primaria che alla secondaria di primo grado. Abbiamo constato che c’è stata grande partecipazione e interesse da parte dei docenti, soprattutto di quelli con più anni di insegnamento (che sono risultati i più ricettivi e curiosi).

In ogni laboratorio che si è fatto, la protagonista era la voglia di aggiornamento e rinnovamento dell’esercito di maestre, maestri e prof che portano avanti la scuola ogni giorno.

Resta in contatto con noi

Anche da qui nasce l’impegno di Talent perché, come dice un vecchio adagio: "l’unione fa la forza" e cambiare e rinnovare la scuola, ormai non sembra più così difficile.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere gli aggiornamenti e segui We Turtle e Talent su Facebook. Ti aspettiamo nella famiglia We Turtle.

 

TORNA AGLI ARTICOLI